Cart

  • Nessun prodotto nel carrello.

Letture in Redazione

CONSIGLI DALLA REDAZIONE – Aggiungili al carrello con un clic

AUTORE: Reiner Stach
TITOLO: Questo è Kafka
EDIZIONE: Adelphi
ANNO: 2016
CONSIGLIATO DA: Dafne
MESE DI LETTURA: Febbraio
VOTO: 8.1

IN BREVE: Chi lo ama spera sempre di scoprire ancora qualcosa di nuovo su Kafka, perché dopo che hai letto i suoi romanzi e i suoi racconti non sei più lo stesso. Questo libro raccoglie, in capitoli che procedono per temi, foto, lettere, spunti, aneddoti e frammenti della vita di uno scrittore unico. 

AUTORE: Thomas Ligotti
TITOLO: Teatro Grottesco
EDIZIONE: Il Saggiatore
ANNO: 2015
CONSIGLIATO DA: Dario Emanuele
MESE DI LETTURA: Febbraio
VOTO: 8.6

IN BREVE: Giungo con imperdonabile ritardo! In quarta di copertina è paragonato ad Allan Poe e Lovecraft, ma si avvertono anche gli echi di Kafka, Orwell, Chambers, fino agli horror di più bassa lega, con botole misteriose che appaiono dal nulla e orrifici laboratori segreti nascosti in cantina. Da questo coacervo si erge una voce unica, cristallina, metafisica e a tratti angelica, imperdibile per in fan del genere. 

AUTORE: Robert Sheckley

TITOLO: La settima vittima
EDIZIONE: Nottetempo
ANNO: 2012
CONSIGLIATO DA: Dario Emanuele
MESE DI LETTURA: Gennaio
VOTO: 8.3

IN BREVE: In realtà il mio era un ancestrale Mondadori del ’73, oggi però salvato dall’oblio dai Nottetempo, in una versione perfino arricchita. Una stilettata di racconti pungenti, provocanti e folgoranti sulla società dei consumi e del nostro presente prossimo, che con una cinquantina di anni d’anticipo espone la brillante serie Black Mirror a profondi debiti di originalità e immaginazione.

AUTORE: John Cheever
TITOLO: L’età dell’oro
EDIZIONE: Feltrinelli
ANNO: 2014
CONSIGLIATO DA: Dafne
MESE DI LETTURA: Gennaio
VOTO: 10

IN BREVE: Questa antologia racconti di John Cheever ti rimane dentro con una tenacia notevole, perché i racconti sono struggenti. Due in particolare mi hanno commossa nel profondo, con qualche lacrima. Non saprei dirvi quale è il migliore, leggeteli tutti, commuovetevi, emozionatevi di una scrittura perfetta e mescolatevi a dei personaggi che creano dipendenza.

AUTORE: Claudio Morandini
TITOLO: Neve, cane, piede
EDIZIONE: ExOrma
ANNO: 2015
CONSIGLIATO DA: Dario Emanuele 
MESE DI LETTURA: Dicembre
VOTO: 7.2
IN BREVE:  

Se ne discute parecchio, premi, candidature, cotillon, ero partito con aspettative sproporzionate. Mica brutto eh, si legge facile, potendo anche in un giorno, solo che, come dire, in un certo senso, e quindi? Che qualcuno mi spieghi.

AUTORE: Simone Weil
TITOLO: La rivelazione greca
EDIZIONE: Adelphi
ANNO: 2014
CONSIGLIATO DA: Dafne
MESE DI LETTURA: Dicembre
VOTO: 7.8
IN BREVE: 

Nonostante non sia stata quasi mai d’accordo sulla lettura (mistica e cristiana) della Weil sulla grecità, sia nella lettura delle tragedie sia della Iliade, questa raccolta di saggi mi ha appagato e offerto spunti di riflessione come non avveniva da troppo tempo. A tutti gli appassionati consigliassimo.

AUTORE: Martin Amis
TITOLO: Successo
EDIZIONE: Einaudi
ANNO: 2016
CONSIGLIATO DA: Dafne
MESE DI LETTURA: Dicembre
VOTO: 8.3
IN BREVE: 

Un filantropo decide di adottare un bambino su cui la sorte si è accanita. Così adesso suo figlio Gregory ha un fratello adottivo di nome Terry. I due crescono insieme e divisi. Gregory è un bulimico bisessuale, Terry non ha più rapporti da mesi, nessuna lo vuole più. Ancora una volta il sesso per Amis è uno strumento per parlarci dei nostri luoghi interiori più schifosi e più belli. Incantevoli i monologhi di Terry.

AUTORE: Theodore Sturgeon
TITOLO: GodBody
EDIZIONE: Atlantide
ANNO: 2016
CONSIGLIATO DA: Dario Emanuele
MESE DI LETTURA: Dicembre
VOTO: 8.4
IN BREVE: 

Chi è GodBody? In un piccolo paese americano che sembra uscito da Flannery O’Connor, un moderno Gesù, novello messia di amore spirituale e soprattutto carnale, arriva a sconvolgere la consumata routine dei suoi protagonisti. 

AUTORE: Kurt Vonnegut
TITOLO: Piano Meccanico
EDIZIONE: Feltrinelli
ANNO: 2004 [1954]
CONSIGLIATO DA: Dario Emanuele
MESE DI LETTURA: Novembre
VOTO: 7.8
IN BREVE: 

Letto oggi può suonare già sentito, già scritto, forzatamente eccentrico e/o anticonformista. Poi ti ricordi che è un libro del ’54, cioè 62 anni fa, e capisci l’origine di quel “già sentito”. Seminale. E per quel tempo, rivoluzionario.

AUTORE: Paolo Ercolani
TITOLO: Contro Le Donne
EDIZIONE: Marsilio
ANNO: 2016
CONSIGLIATO DA: Dafne
MESE DI LETTURA: Novembre
VOTO: 8.6
IN BREVE: 

Omero rappresentava le paure e i desideri dell’uomo delle Grecia arcaica. Paure ancestrali che appartengono all’inconscio collettivo. Del pregiudizio contro le donne che da Omero a oggi sembra duro a morire. In questo ottimo saggio un’analisi esaustiva del pregiudizio contro le donne. Un libro per tutti.

AUTORE: John Updike
TITOLO: Sei ricco, Coniglio
EDIZIONE: Einaudi
ANNO: 1981
CONSIGLIATO DA: Dario Emanuele
MESE DI LETTURA: Ottobre
VOTO: 8.8
IN BREVE: 

Un romanzo potente, imponente e straripante, in cui non succede nulla.

AUTORE: Don De Lillo
TITOLO: Zero K
EDIZIONE: Einaudi
ANNO: 2016
CONSIGLIATO DA: Dario Emanuele
MESE DI LETTURA: Ottobre
VOTO: 9.2
IN BREVE:

Il romanzo scritto meglio nella storia della fantascienza. Talmente pregno di spunti, idee, immagini e psicosi che per contenerlo è necessario rileggerlo infinite volte. Oppure arrendersi all’imponderabile.

AUTORE: Margaret Atwood
TITOLO: Per Ultimo il Cuore
EDIZIONE: Ponte delle Grazie
ANNO: 2016
CONSIGLIATO DA: Dafne [e Dario Emanuele]
MESE DI LETTURA: Agosto [Dicembre]
VOTO: 8.3 [8.8]
IN BREVE:

Mi ha tenuta incollata dalla prima all’ultima pagina senza il più piccolo calo di attenzione, i personaggi di un angosciante futuro prossimo sono tutti bizzarri in modo convincente ma Charmaine e le perle di “saggezza” di nonna Win vi assicuro che non si dimenticano facilmente.

[Fantascienza purissima e cristallina, al di sopra di ogni genere]
AUTORE: Jonathan Carroll 
TITOLO: La Forza Del Leone
EDIZIONE: La Corte 
ANNO: 2015
CONSIGLIATO DA: Dario Emanuele
MESE DI LETTURA: Agosto
VOTO: 7.0
IN BREVE:

In copertina si legge: “Come se John Updike avesse scritto un romanzo di Philip Dick”, Neil Gaiman. Non conoscevo Carroll, autore sì dotato di charme e abilità ma mi pare che Updike si localizzi su ben altri pianeti, e senza dubbio su ben altri pianeti si trova Dick. La trama deraglia, il filo si sconquassa e ci si perde di casa. Lettura piacevole, ma non scomodiamo l’Olimpo.

AUTORE: Paolo Zardi
TITOLO: XXI secolo
EDIZIONE: Neo.
ANNO: 2015
CONSIGLIATO DA: Dario Emanuele
MESE DI LETTURA: Agosto
VOTO: 7.2
IN BREVE:

L’avevo preso per romanzo di fantascienza, una sorta di prequel del capolavoro di McCarthy, così non è. Di fatto è una storia d’amore, e per gli appassionati di storie d’amore [sebben devastate, sia chiaro] potrebbe anche beccarsi un punto in più, io [a caccia di fantascienza] sono rimasto un po’ a bocca asciutta, comunque il romanzo è valido ed efficace.

AUTORE: Luke Rhinehart
TITOLO: L’Uomo dei Dadi
EDIZIONE: Marcos Y Marcosa
ANNO: 2004
CONSIGLIATO DA: Dafne
MESE DI LETTURA: Agosto
VOTO: 9.0
IN BREVE: 

Un uomo con l’intuizione del dado concentra la sua esistenza sulle alternative offerte dai lanci. Il dado dà movimento, il dado dà quiete, e voi che leggete, ridete, gioite di una scrittura che passo dopo passo vi porta dentro una nuova religione. Consigliatissimo e geniale. Eh, psss, non scordate di tenere un dado in tasca. Non si sa mai.

AUTORE: Jami Attenberg
TITOLO: Santa Mazie
EDIZIONE: Giuntina
ANNO: 2016
CONSIGLIATO DA: Maria Teresa
MESE DI LETTURA: Luglio
VOTO: 9.0
IN BREVE: 

Conoscere Mazie attraverso il suo diario e non poterla abbracciare è una tortura. Mazie, che è realmente esistita e ha percorso in lungo e in largo le strade di New York aiutando i suoi amici barboni, non è “misericordiosa”, come la descrivono le cronache del tempo. È forte, è vera, non si chiede quali conseguenze avranno le sue azioni, agisce e basta. E ne paga le conseguenze, sempre. “È fatta di carta”, ma ha scoperto il modo per combattere la fragilità. A un prezzo molto alto: la felicità.

AUTORE: Orazio Labbate
TITOLO: Lo Scuru
EDIZIONE: Tunué
ANNO: 2014
CONSIGLIATO DA: Dario Emanuele
MESE DI LETTURA: Luglio
VOTO: 7.7
IN BREVE: 

Un esordio viscerale, visionario e cupo. Molto cupo. Ma andiamo al dunque: per l’80% è scritto in siciliano, anche piuttosto stretto; scelta innovativa, felicemente sperimentale, ma se ho faticato tanto io, che siciliano lo sono, come avranno fatto i lettori oltre lo stretto?! Mezzo punto in meno per il desiderio rimasto di rileggerlo da capo in quel lucido italiano di cui l’autore è tutt’altro che allo scuro.

AUTORE: Viola di Grado
TITOLO: Bambini di Ferro
EDIZIONE: La Nave di Teseo
ANNO: 2016
CONSIGLIATO DA: Dafne
MESE DI LETTURA: Luglio
VOTO: 8.1
IN BREVE: 

Il libro procede per sequenze, con una buona regia. Grande pregio della scrittura è la semplicità, non sempre parca, ogni tanto ho trovato dei tentativi di originalità descrittiva che non mi hanno convinto del tutto, ma l’aspetto più importante, l’equilibrio tra la perfezione stilistica e la passione, alla fine qui l’ho ritrovato. Certo, per emozionarmi ho dovuto aspettare la pagina 157, ma ne è valsa la pena.

AUTORE: Catherine Lacey
TITOLO: Nessuno Scompare Davvero
EDIZIONE: Big Sur
ANNO: 2016
CONSIGLIATO DA: Maria Teresa
MESE DI LETTURA: Giugno
VOTO: 9.6
IN BREVE: 

Il viaggio di Elyria in Nuova Zelanda (e ritorno) è una TAC completa alla ricerca della malattia. Come cazzo abbiamo potuto pensare di sapere chi siamo prima di aver letto questo libro? Leggi una frase e torni indietro, leggi un paragrafo e torni indietro, una pagina, un capitolo e così via per tutto il libro. Dopo non sei più lo stesso. Voto quasi massimo perché l’autrice è una fottuta 31enne americana bella e affascinante che ti fa morire d’invidia perché ha capito tutto della vita. Vaffanculo!

AUTORE: Jon Ronson
TITOLO: Loro: i padroni segreti del mondo
EDIZIONE: Fazi
ANNO: 2005
CONSIGLIATO DA: Dario Emanuele
MESE DI LETTURA: Giugno
VOTO: 8.9
IN BREVE: Docufiction; decisamente consigliato se:
– sei un fervido appassionato delle teorie cospirazionistiche e del club Bilderberg
– non sei un fervido appassionato delle teorie cospirazionistiche e del club Bilderberg
– sei un fervido menefreghista delle teorie cospirazionistiche e del club Bilderberg
– non hai idea di cosa io stia parlando

 

AUTORE: Luis Sepulveda
TITOLO: L’ombra di Quello che Eravamo
EDIZIONE: Guanda
ANNO: 2009
CONSIGLIATO DA: Angela
MESE DI LETTURA: Maggio
VOTO: 9.3
IN BREVE: 

Gli ormai anziani rivoluzionari Lucho, Lolo e Cacho vengono convocati dall’anarchico Pedro, detto L’Ombra, per un ultimo atto rivoluzionario. Ma Pedro viene ucciso per strada da un giradischi lanciato da una finestra. Cosa succederà? L’autore descrive il Cile post-dittatura, incapace di dimenticare il passato.

AUTORE: Barry Gifford
TITOLO: Gente di notte
EDIZIONE: Bompiani
ANNO: 1995
CONSIGLIATO DA: Dafne
MESE DI LETTURA: Maggio
VOTO: 9.2
IN BREVE: 

Uno stile pazzesco, senza mai un aggettivo o un avverbio di troppo, efficacissimo. Una storia folle di una America violenta e confusa, che si beve in un giorno solo rischiando l’ubriacatura: 180 pagine sull’otto volante. Storie on the road al limite, assurde, protagonisti soggetti psicopatici traumatizzati, traumatizzanti, bizzarri, che la scrittura di Gifford rende irresistibili.

AUTORE: Lewis Shiner
TITOLO: Desolate città del cuore
EDIZIONE: Sellerio
ANNO: 1995
CONSIGLIATO DA: Dario Emanuele
MESE DI LETTURA: Maggio
VOTO: 7.3
IN BREVE: 

Il viaggio di un giornalista, di un musicista rock e della sua ex-moglie, tra il crollo della civiltà Maya e il crollo della civiltà contemporanea, grazie a un fungo che spalanca lo spazio-tempo. Un romanzo buono, con l’impressione che questo autore poco tradotto in Italia abbia scritto di meglio.

AUTORE: Jonathan Franzen
TITOLO: Purity
EDIZIONE: Einaudi
ANNO: 2016
CONSIGLIATO DA: Dafne
MESE DI LETTURA: Aprile
VOTO: 9
IN BREVE: 

Che dire di un autore molto bravo, che sa di esserlo, e ogni volta sfida se stesso per stupirci? Anche qui c’è un famiglia con la sua storia strampalata, una madre ossessiva, una figlia confusa, ma non mi è mai piaciuto spiattellare le trame. Una sola breve caduta, un momento eccessivamente descrittivo, ma a lui si perdona tutto.

AUTORE: Haruki Murakami
TITOLO: After Dark
EDIZIONE: Einaudi
ANNO: 2004
CONSIGLIATO DA: Angela
MESE DI LETTURA: Aprile
VOTO: 8.2
IN BREVE: 

In una notte a Tokyo, la vita della studentessa diciannovenne Mari si intreccia con quella del jazzista Takahashi e della direttrice di un love-hotel. Il giorno porterà con sé nuovi inizi e nuove prospettive di vita. Una grande viaggio metaforico all’interno dell’animo umano che sembra dover prima attraversare le tenebre per poi illuminarsi all’alba.

AUTORE: Elizabeth Strout
TITOLO: Oliver Kitteridge
EDIZIONE: Fazi
ANNO: 2008
CONSIGLIATO DA: Dafne
MESE DI LETTURA: Aprile
VOTO: 8.1
IN BREVE: 

Una scrittura semplice e raffinata per la storia di una donna con un carattere da rompipalle, non facile da sopportare per chi le sta accanto, eppure umana, fragile e capace di momenti di dolcezza come tutte le persone che sono sole, o si sentono sole.

AUTORE: Walter Tavis
TITOLO: Solo il mimo canta al limitar del bosco
EDIZIONE: Minimum Fax
ANNO: 2015 [1980]
CONSIGLIATO DA: Dario Emanuele
MESE DI LETTURA: Marzo
VOTO: 9.2
IN BREVE: 

Nonostante si tratti di una distopia ambientata nel 2467 la definizione di “fantascienza” non gli rende giustizia. Letteratura pregiatissima e al di là di ogni genere che attraverso lo specchio del futuro decodifica il nostro presente, con la profondità, la competenza e la semplicità della grande arte.

AUTORE: Chuck Palahniuk
TITOLO: Dannazione
EDIZIONE: Mondadori
ANNO: 2011
CONSIGLIATO DA: Angela
MESE DI LETTURA: Marzo
VOTO: 8.9
IN BREVE: 

Un’altra geniale trovata di Palahniuk: l’incredibile e divertentissima storia della ricca tredicenne Madison Spancer, morta per overdose di marjiuana e finita all’inferno, dove la ragazza trova amici e un posto al call-center. Non mancano però spunti su consumismo e adolescenza.

AUTORE: Kent Haruf
TITOLO: Benedizione
EDIZIONE: NN
ANNO: 2016
CONSIGLIATO DA: Dafne
MESE DI LETTURA: Marzo
VOTO: 9.5
IN BREVE: 

Una storia corale di rara bellezza con una scrittura che più umile e sobria non si può, ma altrettanto incisiva e precisa. Ci parla di vite ricche di emozioni, turbamenti, indecisioni, di personaggi che non si dimenticano. Mai una caduta, un’imprecisione: un condensato di perfezione.

AUTORE: Domenico Conoscenti
TITOLO: La Stanza dei lumini rossi
EDIZIONE: Palindromo
ANNO: 2015 [1997]
CONSIGLIATO DA: Dario Emanuele
MESE DI LETTURA: Febbraio
VOTO: 7.6
IN BREVE: 

Che non mi si accusi di esterofilia, ogni tanto la letteratura di “genere” di qualità esce anche dalla nostra nazione, anzi proprio dalla mia città Palermo. Romanzo di vocazione Polanskiana, tra il gotico e lo psicopatologico, che non imita nessuno.

AUTORE: Joseph O’Neill
TITOLO: L’uomo di Dubai
EDIZIONE: Codice
ANNO: 2015
CONSIGLIATO DA: Dafne
MESE DI LETTURA: Febbraio
VOTO: 8.6
IN BREVE: Il signor X , amabile inetto protagonista, scappa dagli States e si rifugia a Dubai con la speranza di una vita piena di piaceri, ma finisce nelle grinfie di una famiglia di evasori fiscali che lo seppelliranno peggio della sabbia del deserto. Una scrittura vivace, che restituisce in modo esemplare l’ansia e l’angoscia dei pensieri malati di mister X.
AUTORE: Luca Castellitto
TITOLO: Il Sogno del Bambino Stregone
EDIZIONE: Mondolibri
ANNO: 2009
CONSIGLIATO DA: Angela
MESE DI LETTURA: Gennaio
VOTO: 8.2
IN BREVE: Uno ndoki è un “bambino stregone”, un bambino che secondo le credenze africane porterebbe sfortuna. Così è stato per Michel, otto anni, congolese, allontanato dal suo villaggio in seguito alla morte del padre. La fame, il freddo della notte e la guerra, faranno crescere in fretta il piccolo protagonista di una storia tanto assurda quanto vera. Lettura piacevole e commovente. Uno spunto per una riflessione sulla vita.
AUTORE: Giovanni Cocco
TITOLO: La caduta
EDIZIONE: Nutrimenti
ANNO: 2013
CONSIGLIATO DA: Dario Emanuele
MESE DI LETTURA: Gennaio
VOTO: 8.0
IN BREVE: Cosa che potrà anche non piacere, il romanzo ricalca uno stile palesemente internazionale e ben poco italiota, alzando l’asticella di attenzione dagli abusati temi nazionali ai più moderni filo-apocalittici globali. Abbastanza sperimentale e controcorrente da meritare l’attenzione. Ed è stato anche finalista al Campiello 2013.
AUTORE: Robert Silverbeg
TITOLO: Morire Dentro
EDIZIONE: Fazi
ANNO: 1978
CONSIGLIATO DA: Dario Emanuele
MESE DI LETTURA: Gennaio
VOTO: 8.4
IN BREVE: Anni 70. Manatthan. David ha una vita monotona, un rapporto conflittuale con la sorella, si guadagna  da vivere scrivendo tesine per gli studenti del campus e fin da bambino è capace di leggere i pensieri delle persone.

 

AUTORE: George Best
TITOLO: The Best
EDIZIONE: Baldini & Castoldi
ANNO: 2013 [2001]
CONSIGLIATO DA: Angela
MESE DI LETTURA: Gennaio
VOTO: 8.7
IN BREVE: Titolo azzeccatissimo per questa autobiografia del genio ribelle del Manchester United, George Best. Il campione irlandese racconta la sua battaglia contro l’alcolismo, capace di porre fine alla sua carriera, e alla sua vita nel 2005. The Best non è un libro solo per calciofili, ma per tutti, perché a parlare è l’uomo, con le sue fragilità e i suoi demoni. Peccato per l’editing del testo poco preciso.