IL PRIMO DIO

Emanuel Carnevali

EBOOK NON ANCORA DISPONIBILE!

 

(3 recensioni dei clienti)
Categoria:

Descrizione

AUTORE: Emanuel Carnevali

TITOLO: Il Primo Dio

GENERE: Fiction

ANNO: 2020

FORMATO: Brossura copertina morbida / .pdf

PREZZO: €12 / Libera donazione

ISBN: 9788894410693

SINOSSI

Emanuel Carnevali, poeta, scrittore e critico, nasce a Firenze nel 1897 e nel 1914 emigra negli Usa dove spera, con lavori “tristi e pazzi”, di realizzare il sogno americano. In questa autobiografia elevata a romanzo, la vita, la scrittura e la poesia si mescolano in un tutt’uno sublime e irripetibile.

Con la levità di un angelo, il protagonista vive nei bassifondi una vita povera e disperata, cambia decine di lavori umilissimi, diverse donne e arriva al punto di farsi mantenere da un gruppo di prostitute. Arriva però anche il meritato successo letterario, con le prime poesie che scatenano l’entusiasmo di amici scrittori e poeti come William Carlos Williams e Sherwood Anderson. Ipnotico e struggente, con una purezza straordinaria Carnevali riesce a raccontare come nessuno la sofferenza, la malattia e lo squallore senza mai abbandonare l’ironia e l’amore per la vita.

 

3 recensioni per IL PRIMO DIO

  1. Avatar

    Maria Enea

    Innamorarsi di un libro fin dal primo rigo!!!

  2. Avatar

    Adele Di Stefano

    Un tocco vibrante di bellissima penna letteraria! Capolavoro assoluto della letteratura italiana. Ho riletto due, tre e anche quattro volte di fila alcuni passaggi a dir poco sublimi.
    Lettura imprescindibile di un autore che non si può non conoscere!

  3. Avatar

    LEGGO E SCOPRO – Vale_Sco_Pri

    Non conoscevo Emanuel Carnevali prima che urbanapneaedizioni mi proponesse la lettura di questo testo e adesso posso affermare di avere avuto un colpo di fulmine letterario. «Il primo Dio» è un’autobiografia pubblicata postuma nel 1978. Lo scrittore italoamericano ripercorre tutta la sua vita donandosi al lettore generosamente e non lesinando dettagli anche piuttosto intimi. Suddivide la narrazione in tre colori: il bianco dell’infanzia, un bianco sporcato dalla malattia della madre e dall’assenza paterna, ma ancora tutto da scrivere; il rosa della giovinezza e della scoperta, non sempre delicata, dell’amore; il nero dell’età adulta, fattosi più scuro della notte per il definitivo abbandono del padre, nero brutale e precoce che, a soli sedici anni, lo costringe ad attraversare l’oceano in cerca di un lavoro, di una patria, di una casa. E una casa Carnevali non la troverà mai, sarà per sempre un essere ramingo, un poeta della generazione perduta, ebbro di vita e di solitudine e senza un soldo in tasca. La sua esistenza randagia nei free-lunch counters e nelle camere ammobiliate di New York e di Chicago diventa disvelamento di un sogno americano andato in frantumi. Emanuel Carnevali si è smarrito tra i grattacieli statunitensi ma la sua fame di follia ha seminato pagine di intenso lirismo.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *