LA REGOLA DELL’INFERMIERA

Valutato 4.00 su 5 su base di 1 recensioni
(1 recensione del cliente)

 Stefania Rega

Categoria:

Descrizione

AUTORE: Stefania Rega

TITOLO: La Regola dell’Infermiera – L’Animale Umano: 5

CO-EDIZIONE: Leima Edizioni

GENERE: Neorealismo magico

ANNO: 2015

PREZZO: Gratis

FORMATO: .pdf

ISBN: 9788894042030

SINOSSI:

Affondando le radici nella tradizione del movimento neorealista, Stefania Rega dirige con piglio moderno uno scorcio pregiato e delicato che guarda (con ammirazione) ai La Capria, ai De Sica, ai Luchino Visconti, in un substrato surrealista di assurdità felliniane, dentro un treno che viaggia inesorabile verso l’Italia (“perduta”) del nuovo secolo. Folle, fulmineo, enigmatico, “distaccato” da ogni possibile velleità commerciale ed esule da ogni semplicistica concessione di massa, un racconto fuori dal tempo per palati educatissimi.

1 recensione per LA REGOLA DELL’INFERMIERA

  1. Valutato 4 su 5

    LETIZIA BILELLA

    Un incontro su un treno come potrebbero essercene tanti, come capita tutti i giorni. Quegli incontri che lasciano il tempo che trovano, esseri umani che condividono uno scomparto del treno, siedono accanto in autobus o in aereo ma che non si guardano, non sanno che faccia ha il vicino di posto. Per Stefania Rega non è così. C’è un incontro con un passato fatto di ricordi, un presente fatto di recriminazioni, un futuro incerto e sospeso. Ho dovuto leggerlo più volte –piacevolmente- la prima mi ha lasciato come sospesa, cercavo (come la protagonista) una risposta, un finale; la seconda volta ho capito che il finale, la risposta, è in ognuno di noi. Un finale aperto, quello che ogni lettore vuole dare, perché leggendolo farà un po’ suo questo racconto. Un finale ignoto fino a quando non riusciremo a trovare una risposta a tutte le nostre domande, a tutti i nostri Perché?

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *